giovedì 28 aprile 2016

Idea per una gita fuoriporta: Marano in e fiume Stella in Barca


Morsano Impresa: piatti pronti "a la carte" direttamente a casa provenienti da ristoratori diversi


Funziona così in altre città del mondo: ordini un menù da un sito internet che offre la possibilità di scegliere un menù da diversi ristoratori della zona. Dopo aver scelto si paga ed arriva a casa con una spedizione programmata un fattorino con i piatti pronti.

Non quindi solo pizza ma intere portate. Ci guadagnano i ristoranti e trattorie che entrano nel giro di questo servizio online e ci guadagnano i fattorini messi a disposizione da un'azienda di intermediazione.

E ovviamente ci guadagna il cliente finale che ha a casa sua le delizie di cucine diverse anche ogni sera.

Morsano visto dal Ryanair

Pomeriggio, arriva l'aereo vero le 16.40 sopra i nostri cieli. Questo quello che si vede da lassù (facile individuare la zona grazie sia alla stella di Palmanova ed alle cave)...




Numeri Utili: Aspettativa di Vita in Italia su base regionale (2015)

Numeri Utili: livelli di occupazione (2016)

Numeri Utili: Tasso di Mortalità delle Imprese Italiane (2015)

Moody's ha smontato pezzo per pezzo il mito delle PMI italiane, che sono quelle con il più alto indice di fallimento di tutti i paesi presi in considerazione: Belgio, Francia, Portogallo, Spagna e Gran Bretagna. 

Secondo Moody's il saldo aziende è fermo al 2008 ed il tasso di mortalità delle imprese supera di oltre l'1% quello di natalità. 

giovedì 21 aprile 2016

martedì 12 aprile 2016

Quando una famiglia morsanese aveva ritrovata in Austria la tomba del nonno, civile internato nella Grande Guerra

Ve lo ricordate questo evento dell'ottobre 2009?

Campo di Prigionia Austro-Ungarico di Marchtrenk: una famiglia morsanese commemora i compaesani che qui perirono 90 anni fa

Al cimitero italiano di Marchtrenk, località a circa 25 chilometri da Linz si svolse l'evento Italo-Austriaco "Incontro della Pace", evento itinerante che ogni anno si svolge in un cimitero di guerra diverso, da un lato e dall'altro del confine italo-austriaco. Quel particolare giorno, ebbe una rilevanza particolare per il nostro paese perché vi partecipó una famiglia morsanese discendente diretta di uno dei prigionieri della Grande Guerra. 

Infatti, in questo campo di prigionia assieme a quelli di Milovitz, oggi Milovice e Katzenau, furono internati anche civili delle terre occupate dagli austroungarici dopo Caporetto tra cui Morsano di Strada e molti di loro non fecero più ritorno. Ce lo ricorda la lista di "Internati Civili" sul monumento ai Caduti del nostro paese. 

Cosí una famiglia morsanese colse l'occasione dell'Incontro della Pace per visitare per la prima volta la tomba di un familiare, Giobatta Sandri che morì proprio a Marchtrenk il 25 febbraio 1918 (all'etá di 46 anni).

Il compianto Sereno Sandri, assieme ai figli Stefano e Vanni, presenzió alla cerimonia di ricordo dei caduti del campo e poté visitare il luogo dove suo nonno Giobatta fu sepolto.

La cosa torna in risalto oggi perché una cosa simile é successa ad un'altra famiglia friulana che si é recata a Milovice dove ha ritrovato la tomba del nonno. Da ricordare che proprio il Sandri era passato prima dal campo di Milovice per poi essere trasferito a Marchtrenk.  

Ritrovata la tomba del nonno disperso nella grande guerra

Camino al Tagliamento: il nipote ha scoperto che Emidio Tonizzo era morto nel 1918 in un campo di prigionia della Repubblica Ceca

lunedì 4 aprile 2016

Vacanza Attiva in FVG


Vacanza attiva
[ Sport & Adventure in Friuli Venezia Giulia ]Che siate amanti della velocità oppure dei ritmi slow, che siate tipi contemplativi oppure spericolati, sarà facile praticare la vostra attività preferita nella natura del Friuli Venezia Giulia. Vi aspettano innumerevoli tipi di paesaggi e ambienti naturali per camminare o pedalare, cavalcare o navigare, con un grande vantaggio: la possibilità di cambiare velocemente scenario e attività, perché in poco più di 100 km il Friuli Venezia Giulia offre vette ardite e lagune tranquille, grotte spettacolari e boschi silenziosi.Salite a bordo e fatevi trasportare dalle emozioni di questo video, buona domenica :)#slowFVG #trekkingFVG #sportFVG #familyFVG #FVGlive
Posted by Friuli Venezia Giulia Turismo on Sunday, 3 April 2016

domenica 3 aprile 2016

Napoleone Bonaparte passò da Morsano di Strada 18 marzo 1797?

Un lettore ci segnala che da quanto appare scritto su un testo di storia delle Valli del Natisone (La battaglia di Stupizza e l’avanzata dei francesi nella Valle dell’Isonzo) parrebbe che con ogni probabilità Napoleone passò da Morsano (forse sulla strada ungarica dell'epoca o sulla Strad'Alta) il 18 marzo 1797...


La personalitá del Bonaparte

Dopo tutti gli eventi bellici descritti é necessario menzionare la continua e, giá all'epoca leggendaria, irruenza del comandante supremo dell'armata francese in Italia. Sia durante la marcia, sia durante le soste si accertava sempre quali fossero le condizioni del territorio, controllava i rapporti ricevuti e, chino sulle carte, controllava le decisioni prese o ne prendeva di nuove. 
Mandava da tutte le parti messaggeri con i suoi ordini, riceveva gli ambasciatori ed emanava bandi... I tempi e i luoghi delle sue tappe, le questioni piú importanti e perfino il cibo erano verificati e descritti nei minimi dettagli. 

La sua marcia cominció l'8 marzo da Mantova. Seguí le divisioni e si fermó a Verona, Vicenza, Bassano, Asolo, Conegliano, Sacile, Pordenone, infine, il 16 , arrivó a Valvasone sul Tagliamento. 

Il giorno dopo, prese attivamente parte alla battaglia (di cui abbiamo parlato qui: 
Il Tagliamento a Parigi... che ci fa nell'arco di trionfo?), dopodiché tornó a Valvasone dove rimase per un giorno. Due giorni, il 18 e il 19 marzo, si trattenne a Palmanova. 

Un giorno piú tardi partecipó alla battaglia di Gradisca, tornó a Palmanova e il 21 arrivó a Gorizia. Rimase qui con lo stato maggiore fino al 26 marzo, quando, la mattina, cavalcó in direzione di Salcano (in sloveno Solkan) a ridosso dell'odierna Nova Gorica. 



PS la storia paesana di "Gregorio Sandri" che scrisse la famosa frase in occasione dei passaggi di "Napoleone" di riferisce verosimilmente a Napoleone III (vedi Angolo di storia: 1866 il Friuli entra nel Regno d’Italia ma al plebiscito c’è “Cosean dal NO”) perchè Gregorio nacque nel 1794.

========
Vedi anche

giovedì 24 giugno 2010

Bon complean Picjule Patrie!


Bon complean Picjule Patrie!
Posted by Mauro Sattolo on Saturday, 2 April 2016

venerdì 1 aprile 2016

Numeri Utili: Pensioni Erogate in Friuli VG (2015)

Su 1,223 milioni di abitanti in Friuli Venezia Giulia ci sono 418.160 assegni erogati dall’Inps comprese le pensioni di invalidità, quelle ai superstiti e agli invalidi civili, gli assegni sociali e le gestioni separate.

  • circa 80 persone ricevono una pensione oltre i 4 mila 800 euro, derivanti da una carriera lavorativa nel settore del volo;
  • 1900 sono i vitalizi sopra i 4 mila 300 euro, destinati agli ex dirigenti d’azienda del settore privato;
  • L'importo medio è  856.38 €
  • I pensionati da lavoro dipendente sono 209.041 pensioni totali di cui 129.988 di vecchiaia, 11.299 di invalidità, e 67.754 ai superstiti.
  • Con una media al di sotto dei 750 € mensili, in regione ci sono solo gli agricoltori, destinatari di 37 mila 30 pensioni, di cui 26.909 di vecchiaia alle quali si sommano 2.980 di invalidità e 7.141 ai superstiti.
  • I lavoratori autonomi sono 115.850, di cui 85.928 titolari di pensione di vecchiaia, importo medio 934,14 euro, a cui si sommano gli assegni per invalidi e superstiti. 
  • Gli artigiani rappresentano 31.639 pensioni di vecchiaia (42.932 il numero totale degli assegni erogati) e un importo medio di 1.109,16.

  • Seguono i commercianti con 27.380 assegni di vecchiaia (totale pensioni 35.888) e un valore di 967,28 euro medio mensile. Infine i coltivatori diretti titolari di 26 mila 909 pensioni di vecchiaia (37.030 il totale pensioni) di importo pari a 694 euro e 64 centesimi.
  • Oltre il 35% della popolazione pensionata vive in tre dei quattro capoluoghi di provincia del Friuli Venezia Giulia 
  • Trieste si piazza al terzo posto in Italia per le pensioni di vecchiaia, 
  • Pordenone e Udine fanno registrare la maggiore incidenza di pensioni di anzianità. 
I dati sono stati resi disponibili dall’Inps attraverso l’osservatorio sulle pensioni.

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune