domenica 28 febbraio 2016

Ricerca veicoli e targhe rubate o smarrite


Vuoi controllare online se un veicolo è rubato? Inserendo il numero di telaio o la targa nella banca dati della Polizia ...
Posted by Polizia di Stato on Saturday, 27 February 2016

sabato 27 febbraio 2016

Spritz Food: Vegano stammi lontano?

Si discuteva sul veganesimo. Le posizioni si sono divise tra: - chi ritiene che sia un movimento nobile per finire le sofferenze degli animali - e chi ritiene che sia una cosa da ricchi radical-chic che han i soldi per comprarsi ingredienti che in fin dei conti costano notevolmente di più della pancetta ...e il dibattito continua

giovedì 25 febbraio 2016

Debate: la fossa comune a Corno di Rosazzo scavata dai partigiani comunisti nel '44-'45 per seppellire centinaia di persone che avrebbero fucilato esiste o no?

Il dibattito ormai sta interessando moltissimi in Friuli e non ha risparmiato il nostro paese, tanto che se n'e' discusso questo fine settimana: la fossa comune a Corno di Rosazzo scavata dai partigiani comunisti nel '44-'45 per seppellire centinaia di persone che avrebbero fucilato esiste o no?

Ovviamente é un tema caldissimo perché tocca un nervo scoperto della storia italia: la Resistenza. Si tratta di un tema in cui ognuno ha le sue veritá a seconda della tessera di partito che ha in tasca (o nel cuore) e quindi si rimanda la verifica della verita' storica a fra 100 anni quandi saranno morti protagonisti, figli e nipoti dei protagonisti.

Per ora ci accontentiamo di leggere un resoconto di uno storico "terzo" rispetto alla diatriba: un inglese John Foot che ha scritto "Fratture d'Italia" ("Italy's Divided Memory") del 2011 in cui ci racconta come mai ancora oggi non si riesca a riconciliare le posizioni sulla resistenza tra chi é "de destra", "de sinistra" e chi é "liberale o cattolico". A proposito, John Foot sostiene che l'amnistia del dopoguerra, con la conseguente assenza di atti certificati dalle istruttorie di un tribunale, ha di fatto lasciato aperta la porta ai continui sospetti ed accuse reciproche tra chi sposa le diverse correnti di pensiero politico. 

Cosi non meraviglia nessuno che il solo parlare della presuta fossa comune di Corno di Rosazzo faccia scattare la difesa a prescindere o le accuse a prescindere da chi la pensa in un modo e chi la pensa in un altro modo.

La divisione che qui si e' creata e' tra...

- chi ritiene che il solo sollevare il dubbio che una tal fossa comune possa esistere sia di per se un insulto alla memoria degli Eroi della Resistenza

- e chi ritiene che non si puo' escludere proprio nulla visto che gli eccessi si sono registrati anche tra le file dei "buoni" (di colore politico giallo, fuxia o arancione che fosse) e che non c'é nulla di peccaminoso a sollevare una domanda e a verificare sul posto se la storia e' vera o meno (di oggi la notizia: "Fossa comune a Rosazzo, il pm manda i carabinieri per una ricognizione"). E poi si vedra'. 

...il dibattito continua 



=============
Referenze:
Commenti iniziali:

lunedì 22 febbraio 2016

Spritz Recycling: oltre alla quantità, qualcuno valuta la QUALITA' delle raccolta differenziata?

Nell'angolo della raccolta differenziata, dentro il bidone della carta si trovano dei cartoni della pizza. Tutto bene uno pensa, son di cartone. Eh no, dicono gli esperti, se la carta è contaminata da resti umidi di cibo, non è buona carta da riciclo, infatti la possibilità di conferire nella raccolta della carta i cartoni della pizza vale solamente per le porzioni di essi che risultino completamente pulite.

Stessa cosa per quando nella campana di vetro e lattine di alluminio finiscono le bocce di lacca o piatti di ceramica.

Insomma, quello di cui si discuteva in bar nel fine settimana è il come vengono stillate le classifiche dei comuni più "ricicloni". L'impressione è che si tratti di classifiche che guardano alla QUANTITA' di materiale nominalmente riciclabile che viene raccolto nei bidoni del territorio di un comune. Ma, logica vuole, che non è detto che la QUALITA' del materiale riciclato sia ottimale ovunque allo stesso modo. Per paradosso, chi raccoglie più quantità di, ad esempio, carta e quindi figurare come un comune virtuoso nella raccolta di carta, potrebbe benissimo avere una quantità tale di cartoni della pizza dentro questi bidoni che la quantità di carta "buona" in realtà è nettamente minoritaria. 

Stessa cosa con il resto dei rifiuti.

Al che la platea del bancone s'è divisa in due:

- chi sostiene che non ci si può fidare delle statistiche perché in fin dei conti non si sa neppure con che metodo siano create né se sia tenuta in considerazione la quantità di "non riciclabile" che finisce dentro i bidoni della differenziata. Quantità che andrebbe dedotta dalla quantità totale di rifiuti riciclabili raccolti.

- e chi sostiene che la quantità di scarto è probabilmente simile in tutti i bidoni di tutti i comuni e pertanto guardare solo alla quantità è una buona verifica della capacità di riciclo di una zona.

...e il dibattito continua

PS qualche cartoni è riciclabile ma con certe regole...


=============================

domenica 21 febbraio 2016

Un aggiornamento sull'Idea Morsanica di mappare i furti nelle case (e i crimini più comuni)

Ve lo ricordate il post di domenica 25 gennaio 2015 "Idea Morsanica: mappare i furti nelle case (e i crimini più comuni)"? Ebbene, l'idea di mappare graficamente i reati è di per se una banalità ma per il momento manca a livello di territorio nostro e oggi il Corriere della Sera pubblica una soluzione online creata per i capoluoghi di provincia. Meglio di niente e già rende l'idea di dove si può arrivare con l'applicazione di tecnologie abbastanza comuni nel mondo aziendale nel settore sociale quale la prevenzione dei reati.

Si inzia sempre così: un amatore crea l'applicazione mettendo assieme i dati e poi, il pachiderma che è la pubblica amministrazione, ci arriva. Poi dovrà pure arrivarci a capire come usare i dati ma ci accontenteremmo di un passo alla volta. Per ora, ecco qui i capoluoghi di provincia (che verosimilmente raccolgono i dati delle province e non tanto della città stessa e basta). 

LE DENUNCE |LUNEDÌ 22 FEBBRAIO 2016
Milano capitale dei furti, Torino del danneggiamento: la mappa del crimine italiano. Di Davide Mancino

martedì 16 febbraio 2016

Numeri Utili: mestieri dell'artigianato in via d'estinzione (2015)

Le cifre le riporta il Messaggero Veneto in Nordest Economia ("Sos artigianato: mestieri in via d'estinzione"): in Fvg -218 imprese artigianali nell'ultimo anno, -1.756 da inizio crisi. 

Secondo la CGIA di Mestre, i mestieri più in crisi sono i piccoli armatori, magliai, riparatori di elettrodomestici, finitori di mobili, produttori di poltrone e divani, pellicciai e corniciai. Ma anche camionisti (-23,7% la variazione dal 2009 a oggi in Italia). 

In Italia ad aver perso più imprese sono:
  1. l’edilizia (- 65.455 imprese) 
  2. i trasporti (-16.699) 
  3. le imprese metalmeccaniche (-12.556 per i prodotti in metallo e -4.125 per i macchinari)
  4. gli artigiani del legno (-8.076 che diventano -11.692 considerando anche i produttori di mobili). 
In controtendenza invece:
  • parrucchiere ed estetiste (+2.180), 
  • gelaterie-rosticcerie-ambulanti del cibo da strada (+ 3.290) 
  • imprese di pulizia e di giardinaggio (+ 11.370) 


sabato 13 febbraio 2016

Idee Morsaniche: il CoderDojo nella sala del Consiglio Comunale

L'idea di oggi è già stata messa in pratica (a Gonars) però è interessante e pertanto la si riporta qui. Esistono i CoderDojo, ovvero degli eventi gratuiti gestiti da volontari che danno la possibilità ai bambini di provare a creare un gioco con il computer che altro non è che imparare la logica dietro la programmazione. La cosa interessante è che si possono tenere questi eventi nelle sale consiliari dei municipi. Questo perchè di solito sono già attrezzate con prese elettriche e con un tavolo ampio per far stare i 15-20 giovani partecipanti. Semplice da organizzare, semplice da far partire. Magari si vedranno simili esempi in altri comuni? 



PS i bambini si divertono molto e nelle 3 ore di programmazione non vola una mosca da tanto sono presi da quello che stanno creando

giovedì 11 febbraio 2016

La Morsano della Diversità: vedremo anche noi borse della spesa così?




La cosa interessante di questa borsa distribuita da una nota catena di supermercati inglese è che il disegno del quartiere (che probabilmente ha vinto un concorso per essere selezionato a finire sulle borse della spesa) è stato fatto da un bambino di 10 anni dal nome arabo che studia nella scuola primaria della chiesa di Cristo (verosimilmente una scuola cattolica).

Morsano sarà così "diversa" tra qualche anno? O sempre la stessa?

venerdì 5 febbraio 2016

Un omaggio a tutti i riccaridani di Morsano...

E' tutto finito! Non c'è più religione...



Anche io voglio la Coroncina della Misericordia con tanto di frasi random di Papa Francesco da stringere al petto per vedere sparire tutte le cose cattive del mondo.
Posted by Edoardo Mombelli on Wednesday, 3 February 2016

Quanto costa? Qual'è il prezzo che i Morsanesi chiedono di più?

Una serie di mappe che rivela, per ogni Paese, la cosa sul cui prezzo le persone si interrogano di più
In Canada cercano di scoprire quanto costa il passaporto, e questo si vede dal fatto che sono un popolo molto...
Posted by Linkiesta.it on Wednesday, 3 February 2016
A Morsano quale prezzo cerchiamo di più su Google? Sarebbe interessante saperlo. Forse "un litro di Merlot"?

mercoledì 3 febbraio 2016

Stickers per le bici: se i friulani sono tra i piú attaccati alla loro terra in Italia

Una ditta inglese (http://pegatin.com) offre un servizio interessante e geniale a suo modo: ti dá la possibilitá di personalizzare la tua bici con degli adesivi con nome cognome e la bandiera di tua scelta. Ebbene, se si sceglie come nazione di appartenenza l'Italia, appaiono non solo il tricolora ma anche diverse bandiere regionali. La cosa curiosa é che non ne appaiono venti, quante sono le regioni, bensí 7 tra le quali quella del Friuli e quella di Trieste. 

Fa riflettere che un'azienda internazionale abbia subito capito l'antifona e si sia adeguata offrendo un servizio "friulanizzato". 

W lo Zoncolan (par furlan)!  





Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune