venerdì 18 gennaio 2019

What's up Morsan? Side Hustle

Parrebbe, secondo la BBC questa mattina, che un numero sempre maggiore di inglesi guadagna soldi facendo lavoretti oltre al lavoro principale. In pratica si tratta di quei lavori tipo fare il deejay la sera, il podcaster, chi fa siti internet agli amici, chi suona ai matrimoni, chi fa l'allenatore per squadre di dilettanti etc. insomma lavori per integrare il proprio salario o per diversivicare le proprie attivita' magari seguendo una passione personale.

Questo tipi di lavori si definiscono "Side Hustle".

Do you have a side hustle?


martedì 8 gennaio 2019

Prezzi degli Immobili a Morsano: che succederà nel lungo periodo?


La domanda che ci si fa a Morsano è cosa succederà al valore degli immobili in futuro. Tutti gli indicatori sembrano puntare verso una drastica riduzione dei prezzi e una fondamentale crescita di case vuote e tristemente decrepite.

Popolazione confrontata con la porzione di ricchezza immobiliare
che possiede ogni gruppo d'età.
 
L'andamento che si nota da diversi anni è quello di centri paesani abbandonati via via che gli anziani abitanti passano a miglior vita. Per contro, si son costruite nuove abitazioni nelle periferie dei paesi. Per quest'ultimo trend si dice che le amministrazioni comunali han così potuto  beneficiare delle entrate legate alle tasse sulle nuove costruzioni. La conclusione è che i centri paesani son spesso disabitati (e diroccati) e le periferie sempre più variopinte.

Il Giappone ha il problema delle case abbandonate perchè gli anziani muoiono e il calo demografico è così drammatico che non ci sono nuovi inquilini disponibili. Ci son interi paesi ed intere aree cittadine letteralmente abbandonate. Di recente, l'isolazionista Giappone, ha ufficialmente detto si a 360mila immigrati da accogliere entro i prossimi anni per rimpolpare alcune fasce di popolazione andate perse per il menzionato calo demografico. Probabile che questo avrà un effetto sul mercato immobiliare.

Questa settimana, la prima del 2019, "The Economist" pubblica un articolo in cui si prevede come non appena la porzione di popolazione definita dei "baby boomers" (nati tra gli anni '40 e i primi anni '60), una fascia di popolazione particolarmente numerosa ovunque, passerà a miglior vita, verosimilmente a partire dal 2030, il valore delle proprietà calerà drammaticamente (Cheer up, millennials! It will become easier to buy a house).

Se questi sono i trend, cosa succederà a Morsano tra il 2035 e il 2050? Sarà un mero coacervo di case diroccate senza valore con le relative dinamiche sociali di decadenza?

In oltre 12.000 son incuriositi dall'idea di aggregare i comuni della zona

Ve lo ricordate il post sull'aggregare i comuni della zona in un unico grande comune? Ebbene, ci siamo accorti che è un post che ha ottenuto ben 12.614 visite!!!



lunedì 7 gennaio 2019

Spritz Degree: ai morsanesi vale la pena laurearsi?

Ogni anno 28mila laureati se ne vanno verso l'estero. Nel suo piccolo, Morsano non ha mai avuto laureati in architettura, ora ne ha 3 (tutti under 30) di cui 2 sono a Londra. Il fatto che i laureati debbano emigrare per trovare un lavoro in linea con il corso di studi, di fatto è una delle emergenze dell'Italia contemporanea. A rincarare la dose è il fatto che se i cervelli se ne vanno, altri non ne arrivano visto che laureati stranieri latitano il nostro Paese anche negli istituti universitari dove si dovrebbe fare Ricerca, quella con la R maiuscola. In Italia ci sono solo 500mila laureati stranieri, il 7% sul totale, contro il 10% della Francia, l’11% della Germania, il 17% del Regno Unito, tutti Paesi che hanno molti più laureati di noi. 

A rincarare la dose arrivano le statistiche sul differenziale di stipendio tra i laureati e i diplomati che lavorano in Italia: di fatto guadagnano mediamente uno stipendio molto simile (vedi grafico qui sotto). Cosa per altro notata a livello mondiale anche dall'Economist in un recente articolo. Al contempo, Glassdoor, il sito specializzato nella comparazione di stipendi tra aziende, illustra come diverse grandi aziende stiano attivamente cercando professionisti con il solo diploma. 


Quanto vale una laurea in Italia rispetto al diploma? 
Guardando i dati tratti da diversi indicatori, si trae la conclusione che: 
  1. più laureati scappano, meno ne arrivano; 
  2. al contempo se non c'è un sistema che premia il talento, nessuno ha più incentivi a studiare all'università;
  3. se poi l'università non prepara adeguatamente per le esigenze produttive del Paese nessuno ha più incentivi a studiare all'università; 
  4. se il Paese non si adegua velocemente alle più moderne tecnologie produttive i laureati anche in materie professionalizzanti non servono e nessuno ha più incentivi a studiare all'università;  
  5. se studiare non serve, non ha senso spendere in istruzione. 
  6. si nota poi che al contempo ci sono meno laureati e meno gente si vuole laureare per cui meno gente vuole studiare, meno lo Stato spende per l'istruzione.
E se accade tutto questo, il sistema Italia cone torna a crescere?

Così in osteria ci si è divisi tra:

- chi ritiene che i laureati non servano all'economia paesana e dell'Italia perchè l'università non professionalizza i laureati. Solo l'esperienza in azienda professionalizza. Salvo poi mandare i figli ai licei (di gran lunga la scuola più comune tra i giovani morsanesi) di fatti indirizzando la prole a studi universitari futuri...
- chi ritiene che le università non preparino abbastanza e serva il ritorno alla severità di un tempo per fornire tecnici preparati alle nuove tecnologie nelle aziende più avanzate locali;
- chi ritiene che tutto sommato per la maggiorparte delle mansioni richieste dall'economia locale, a meno che non si studino economia e ingegneria (meglio se meccanica o civile) altro non serve ed è quindi molto meglio un diplomata del tecnico industriale o commerciale,
- chi ritiene che una laurea in materie socio-politico-umanistico-legali sia inutile se non adirittura dannosa perchè alimenta aspettative non realistiche e sia un percorso di studi da seguire se si è benestanti di famiglia o se si ha già un impiego futuro nello studio o azienda di famiglia,
- chi ritiene che oggi come oggi il solo diploma professionalizzante (es Perito meccatronico) basti ed avanzi e che una laurea sia inutile per trovare un lavoro che possa far realizzare una persona nel tessuto economico friulano.
- chi ritiene che in fondo dipenda dall'individuo e dalla sua volontà e propensione all'impegno e ad imparare cose nuove migliorandosi sul lavoro, di fatto ogni scelta scolastica poi sarebbe aperta senza un indirizzo specifico.
- chi ritiene che le aziende, specie quelle grandi, desiderino tecnici diplomati a basso costo e senza lo spirito critico che gli studi universitari potrebbero fornire, così da poterli plasmare e sfruttare a piacimento.

...e tra le mille e variegate posizioni, in una Morsano che da anni non esprime imprenditori under 30 e rispetto al passato sforna più liceali e laureati sottopagati o emigrati, il dibattito continua.

=======================================================
Vedi anche:

========================================================

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune