mercoledì 30 marzo 2016

Idee Morsaniche: Turismo per il Detox Digitale


Sempre davanti a Facebook, sempre connessi a Twitter, sempre sotto con le foto su Istagram, sempre con il naso davanti ad un tablet o uno smartphone.

Anche i ragazzini ormai copiano i genitori in questa usanza e twitter è diventato un modo per chiedere ai commensali in a tavola di passare il sale.

Per chi volesse uscire da questo schema da società di lobotomizzati digitali, servirebbe un centro vacanze dove ci si possa disintossicare. Ecco, un centro per il turismo da detox digitale!

Così l'idea morsanica è quella di pensare a dei villaggi vacanze o semplicemente dei centri vacanze dove il turismo sia incentrato sull'assoluta disintossicazione dalla dipendenza digitale.

Bici, camminate, attività di relax senza il cellulare e senza i social media. Il turismo del futuro?

Vedremo se qualche anima pia coglieà questa idea morsanica...

 (e niente post sul blog mentre siamo in vacanza)





lunedì 21 marzo 2016

Spritz Decline: "Si cumbine dut" è la frase che ci ha incaminato verso il declino?

Si discuteva in bar se l'espressione "si cumbine simpri dut" (si riesce ad accomodare sempre tutto, “tutto si aggiusta”) è la rovina d'Italia o meno.

La cosa è nata dallo spunto offerto dall'economicta Seminerio sul suo blog Phastidio.it  ("A noi ci han fregato gli studi classici") in cui commenta un un articolo di Repubblica del prof. Vittorio Coletti (intitolato “Carige affondata dalla mala gestio ma anche da un’Europa matrigna“).
Nel commento si parla di come sia uno sport nazionale dare la colpa sempre ad altri per i nostri problemi italiani e di come l'articolo di Coletti segua questa tendenza, nella fattispecie, dando la colpa all' "Europa" per i dissesti delle nostre banche. 

Interessanti i passaggi di Seminerio: 

"[...] questo paese si è ormai da tempo incamminato sulla strada del declino o più propriamente del dissesto anche a causa del suo modello culturale mainstream: quello che rigetta cause ed effetti, vive del proprio provincialismo facilone (in cui “tutto si aggiusta”) e riesce ad incolpare dei propri fallimenti un’entità esterna e remota. Il tutto con una generosa spruzzata di quell'”anticapitalismo” di maniera che infiniti lutti addusse agli italici.

E continua con un paragrafo che in pieno investe il modo di sentire spesso, troppo spesso, sviscerato anche nei discorsi al bar a Morsano (la colpa è sempre degli altri)...

Il pezzo di Coletti si intitola, programmaticamente “Carige affondata dalla mala gestio ma anche da un’Europa matrigna“. Se, come abbiamo fatto noi, reprimete lo sbadiglio per questo frusto luogocomunismo e vi prendete la briga di leggere, scoprirete che, secondo l’editorialista, Carige, “la banca dei liguri parsimoniosi”, è stata effettivamente affondata dalle manie di grandezza dei suoi dirigenti apicali; che qualcuno di tali predatori dopo tutto era forse meglio di altri ma che è anche colpa dell’Europa, signora mia. “Che non ci capisce”. Eccolo qui, il fortisianesimo d’Italia, quella corrente culturale secondo cui lo Straniero non riesce a cogliere le nostre peculiarità e le nostre forze, imponendoci la camicia di forza dei propri schemi e delle proprie convenzioni contabili, nuovoinstrumentum regni dell’Usurpatore.

Così la platea paesana s'è divisa tra:

- chi ritiene che effettivamente sia colpa dell'Europa sempre e comunque e che sia colpa del capitalismo mondiale e delle multinazionali predatrici, che noi italiani siamo dei fessi che subiamo supini ogni vessazione e che ci salviamo di volta in vola solo grazie all'accomodamento, al sotterfugio, alla conoscenza giusta al posto giusto
- e chi ritiene che siamo noi la causa dei nostri mali con quella mentalità cinica e menefreghista che ci fa trovare sempre scorciatoie e scappatoie ma non andare mai alla radice del problema...

...e il declino continua

Crimine organizzato, in #Fvg +126% di beni confiscati

Velo ricordate il post del 6 dicembre 2010? "Spritz Debate: la Mafia nel Nord Italia e il Silenzio del Friuli"... ebbene, a distanza di 6 anni ecco che statistiche emergono:

L'anti-bestemmia per il morsanico da cantiere

domenica 20 marzo 2016

Siete anche voi affetti da "bigoressia"?

E' una grave patologia che colpisce molti uomini. Ora il dramma è capire se anche a Morsano gli amici del bar sono affetti da "bigoressia".

E' chiaro che ce ne vuole piuttosto che capelli però è un problema che può sfuggire al controllo. E non un problema "da borse" come molti pensano è davvero un cazzo di problema che si trascina da anni tra la popolazione maschile.

Quindi state tutti attenti alla "bigoressia" che sennò son cazzi!

===================

Vedi:

Bigoressia, l’epidemia che colpisce gli uomini



giovedì 17 marzo 2016

Numeri Utili: dati interessanti sulla biodiversità dell'Italia


SAPEVATE CHE....- L’italia occupa lo 0,5% della Terra, e ci vive lo 0,83% dell’umanità.- Le condizioni bio climatiche...
Posted by GHIANDOLA PINEALE - IL TERZO OCCHIO on Tuesday, 15 March 2016

giovedì 10 marzo 2016

What's up Morsan? How's tricks?

Per dire "come va" si puo' usare "how are you?" o "how are you doing?" (reso celebre da Joey Tribbiani in Friends con la versione colloquiale How You Doin'?)  o "what's up?" o "How's it hanging?" (letteralmente "come ti penzola [il pisello]? o anche "How's tricks?".

Insomma, "come vanno i tuoi trucchi"? 

Una frase presa probabilmente dal mondo dei prestigiatori.

Si tratta di un'espressione non molto comune ma nella quale ci si può imbattere se si é degli anglofoni di livello avanzato. E il morsanico vero lo é di sicuro.

martedì 8 marzo 2016

Anche a Morsano si finirá (prima o poi) di tramandare la proprietà ai propri eredi?


In Italia rimane una mentalità di base rivolta a tramandare la proprietà ai propri discepoli, ma spesso gli eredi non si dimostrano all'altezza.
Posted by Linkiesta.it on Tuesday, 8 March 2016

giovedì 3 marzo 2016

Petizioni al governo (ed al parlamento) di Londra

Statement on UK steps to ensure a full investigation of Giulio Regeni's death è la petizione per chiedere al governo inglese di sostenere attivamente l'investigazione da parte delle autorità egiziane sulla morte del povero Giulio Regeni.

La petizione è regolamentata su un sito istituzionale britannico. Se si raggiungono 10mila firme sul portale la questione viene discussa dal governo, con 100mila anche in parlamento. 

Questa tragedia ha fatto scoprire anche a Morsano uno strumento di democrazia diretta che sarebbe bene importare anche nella nazione che circonda il nostro pease. 

Per inciso, alla petizione di cui sopra possono sottoscrivere solo i morsanesi residenti in Gran Bretagna. 

L'indice dei libri proibiti dei Morsanesi...


mercoledì 2 marzo 2016

Idea Morsanica: un Defibrillatore disponibile in Paese

Qui Sottoselva, presto anche a Morsano?
Da più parti si iniziano a vedere dei box gialli per defibrillatori messi a disposizione delle emergenze paesane da vari enti ed amministrazioni comunali. Ad esempio ce n'è uno anche nell'aeroporto di Ronchi, da diversi anni peraltro.

La foto è stata presa recentemente a Sottoselva, frazione del comune di Palmanova: l'idea è semplice ed efficace: un defibrillatore in una cassetta a disposizione di chiunque debba affrontare un'emergenza. Poi in paese si immagina ci saranno dioverse persone abilitate all'uso del DAE (l'acronimo che descrive un defibrillatore portatile automatico) che potranno usare il macchinario nelle emergenze paesane.

Vedremo prima o poi DAE disponibile così anche a Morsano?


martedì 1 marzo 2016

Cors di tenis... par #furlan

Neologismi Morsanici: Codista

Petaloso è lasciato alle cronache di questi giorni e si parla ora di una parola che si è sentita oggi in paese durante un grappino mattutino macchiato col caffè: "codista". Si tratta di qualcuno che fa la coda per un altro. Un lavoro che in nord-Europa sarebbe superato dai servizi online e dall'e-government oltre che dalle carte di credito e dalla diffusione delle identità digitali. Ma qui non siamo in nord-Europa e c'è la combinazione di code e disoccupazione dilagante che aguzzano l'ingegno. Fin che dura.

Il tutto è nato da una notizia letta mentre si beveva sul telefonino:

La tribù dei codisti: «Noi, in fila per mestiere»

I professionisti della fila si sono dotati di un contratto nazionale e rilasciano ai clienti ricevute fiscali - di Alessio Ribaudo



Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune