martedì 8 gennaio 2019

Prezzi degli Immobili a Morsano: che succederà nel lungo periodo?


La domanda che ci si fa a Morsano è cosa succederà al valore degli immobili in futuro. Tutti gli indicatori sembrano puntare verso una drastica riduzione dei prezzi e una fondamentale crescita di case vuote e tristemente decrepite.

Popolazione confrontata con la porzione di ricchezza immobiliare
che possiede ogni gruppo d'età.
 
L'andamento che si nota da diversi anni è quello di centri paesani abbandonati via via che gli anziani abitanti passano a miglior vita. Per contro, si son costruite nuove abitazioni nelle periferie dei paesi. Per quest'ultimo trend si dice che le amministrazioni comunali han così potuto  beneficiare delle entrate legate alle tasse sulle nuove costruzioni. La conclusione è che i centri paesani son spesso disabitati (e diroccati) e le periferie sempre più variopinte.

Il Giappone ha il problema delle case abbandonate perchè gli anziani muoiono e il calo demografico è così drammatico che non ci sono nuovi inquilini disponibili. Ci son interi paesi ed intere aree cittadine letteralmente abbandonate. Di recente, l'isolazionista Giappone, ha ufficialmente detto si a 360mila immigrati da accogliere entro i prossimi anni per rimpolpare alcune fasce di popolazione andate perse per il menzionato calo demografico. Probabile che questo avrà un effetto sul mercato immobiliare.

Questa settimana, la prima del 2019, "The Economist" pubblica un articolo in cui si prevede come non appena la porzione di popolazione definita dei "baby boomers" (nati tra gli anni '40 e i primi anni '60), una fascia di popolazione particolarmente numerosa ovunque, passerà a miglior vita, verosimilmente a partire dal 2030, il valore delle proprietà calerà drammaticamente (Cheer up, millennials! It will become easier to buy a house).

Se questi sono i trend, cosa succederà a Morsano tra il 2035 e il 2050? Sarà un mero coacervo di case diroccate senza valore con le relative dinamiche sociali di decadenza?

2 commenti:

The outlook is dim for Americans without college degrees ha detto...

The outlook is dim for Americans without college degrees.

America’s ageing economic boom can still produce pleasant surprises. Companies added an astonishing 312,000 new jobs in December, the Bureau of Labour Statistics reported on January 4th, and raised pay at the fastest clip in years. For the third of working-age Americans without any college education, such spells of rapid income growth have been exceedingly rare, not only since the financial crisis but in the past half-century. But however long this expansion lasts, their economic prospects still look grim.

drakhere ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune