lunedì 19 ottobre 2015

La leggenda di San Pellegrino: Pellegrino Parmense e San Pellegrino in Alpe

Molti già sanno che il "San Pellegrino" che si trova sulla colonna della omonima piazza di Morsano di Strada non è un santo ufficialmente riconosciuto dalla Chesa Cattolica. E' un santo de facto, venerato come tale ma non esiste un documento canonico che ne sancisca la sacralità ufficiale.

Di "San Pellegrino in Alpe" o "delle Alpi" è interessante osservarne la venerazione lungo le Alpi Apuane, sul confine tra Emilia  e Toscana. San Pellegrino al Cassero è un paese che si trova in provincia di Pistoia mentre il santuario di San pellegrino in Alpe si trova sui crinali montagnosi della provincia di Lucca dove esiste pure la parrocchia di San Pellegrino e San Bianco (suo compagno di eremitaggio secondo la leggenda devozionale).

Spannometricamente, anche "Pellegrino Parmense" probabilmente ha un collegamento con la storia o leggenda di questo viandante medievale venerato come "santo".

Secondo noi in epoca medievale, epoca di pellegrinaggi votivi fatti a piedi tra mille pericoli e difficoltà, si venerava astrattamente una figura mistica e mitologica di un "pellegrino" ante litteram affinchè protegesse i viandanti. Così probabilmente è nata la devozione per un "santo pellegrino" un po' ovunque ci fossero località di pellegrinaggio.

Questo è accaduto sulle Alpi Apuane, lungo la dorsale della via francigena, che portava i pellegrini da Roma a Canterbury in Gran Bretagna ma pure a Morsano sulla stradalta che probabilmente portava i pellegrini provenienti da nord o da ovest ad Aquileia.

Se passate dalla Alpi Apuane buttateci un occhio e fateci sapere!  



Vedi anche:
  • A. Trezzini, "San Pellegrino tra Mito e Storia in Europa". Ed. Gangemi, Roma 2009, ISBN 88-492-1607-6.

Nessun commento:

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune