mercoledì 18 novembre 2009

Siamo supersonici: la Banda Larga già c'è a nel nostro comune!

In molte nazioni, come ad esempio la Francia e la Finlandia, la banda larga (internet ad almeno 2 Mbit/s) è vista come un'esigenza strategica per la competitività di un Paese.

Perchè la Banda Larga è importante? Quali sono i servizi ed applicazioni che sono resi possibili dalla Banda Larga? Alcuni esempi...
  • Telemedicina: un ospedale o un presidio medico-sanitario, se non adirittura il medico curante, possono collegarsi con le case dei pazienti e monitorare una serie di parametri medici.
  • E-Learning: apprendimento via internet. Scuole, corsi e via dicendo
  • IP TV: la TV via internet che è interattiva
  • E-commerce: tra aziende o privati
  • Teleconferenze: per risparmiare i viaggi alle aziende
  • Pubblica amministrazione: email certificata più efficente, scaricare informazioni da archivi, consultare documenti (pensate ai geometri ed il catasto o i commercialisti con l'ufficio delle entrate o i ricercatori con gli archivi di stato).

Secondo il Sole24Ore, in Italia i servizi sopra menzionati, a regime, potrebbero portare ad un risparmio di 3 miliardi all'anno (la spesa proposta era di 800 milioni - fate i conti voi...). Chiaro che se i paesi esteri fanno questi investimenti noi saremo sempre più quelli che vivono nelle palafitte e loro nei grattacieli di cristallo.

Però, ci hanno rassicurato. Da noi la Banda Larga esiste già. Ci hanno anche mandato una foto (ovviamente ...larga):

In effetti...

11 commenti:

Amministratore ha detto...

Vorrei sottolineare che "riflessioni" ha sorpassato "politica locale" come soggetto d'interesse più quotato di questo blog. Piano piano ci si allontana dal monopolio della politica. Preoccupante che "petez di pais" sia appollaiato subito dopo. Ma siamo delle babe di paese? noooooooo... mica poco...

Anonymous ha detto...

Sabato c'è il grande Rugby a Udine!!!

FoxSport ha detto...

AC Morsano...

Laughing Stock of the World ha detto...

simpaticoni, vi lasciate passare la più grande barzelletta del momento: le candidature per il ministro degli esteri dell'Unione Europea. La battaglia è fierissima tra uno sconosciuto (tale Herman Van Rompuy) belga e uno che non sa l'inglese (il baffino nostrano). Per fortuna che a tirarci su le aspettative c'è la candidata della Lettonia, Vaira Vike Freiberga per la presidenza. I giornali internazionali sottolineano come si stia andando verso la nomina di personaggi senza peso e a discutere con Cina, USA e Russia ci mandiamo sti qua??? ... do you understand Massimo?!?

ettore muti ha detto...

Perfetto direi se riusciamo ad esportare qualche incapace. Se siamo fortunati i cinesi se ne innamorano e lo fanno ministro dell'economia così la smetteranno di avere un Pil in costante segno positivo. Se siamo molto fortunati organizzerà sindacati e scioperi così finirà per farsi impiccare liberando il mondo da questa sciagura!

vendetta, sì vendetta ha detto...

Ma Ettore Muti non l'avevano ammazzato? La pagheranno cara?

pavolini ha detto...

fascista della prima ora, sempre in prima linea numerose decorazioni al merito, nella prima e nella seconda guerra mondiale. Un uomo che ha dimostrato un infinito amore per la patria. I lolli si astengano dall' infamare la sua memoria.

Mi ricordo ha detto...

Di Pavolini ricordo solo che,alla vigilia della liberazione, faceva prendere a fucilate le donne che uscivano a far provvista d'acqua...... "Che eroe".....

Vitellozzo Silverdeschi ha detto...

nooo, di nuovo i gerarchi! ma perchè l'anonimo non passa ai personaggi di paperopoli invece e lascia da parte i vari "eroi"...

clarabella ha detto...

qualche comunistoide ha fatto adirare la mia amata alessia rosolen. Da qui la richiesta di una interrogazione parlamentare a tondo sull'accaduto. Povera alessia vittima dei tolleranti comunisti che in quel frangente non tolleravano lo storico revisionista ernst nolte. Del resto ci sono 2 tipi di persone che rinnegano la storia per come si è realmente svolta, i revisionisti ed i comunisti. Impossibile metterli in accordo!

Azzurra Libertà ha detto...

Come dice Rutelli, gli unici che non hanno mai rinnegato il loro passato in Italia sono i PCI, PDS, DS, PD... tutti gli altri si sono cambiati, mutati, evoluti.

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune