giovedì 27 novembre 2014

Morsanomentro: a Morsano la depressione costa oltre un milione di Euro l'anno

Un mito della storia mondiale Winston Churchill ci convisse per molto tempo e la chiamava "il mio cane nero": era la depressione.

Ci informa il "portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica" a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute che

"La depressione è un disturbo mentale che si presenta con umore caratterizzato da sentimenti di tristezza e sensazione di vuoto interiore, perdita di interesse e piacere, sensi di colpa e autosvalutazione, disturbi del sonno e dell’appetito, astenia e scarsa capacità di concentrazione. 
Questi problemi possono diventare cronici o ricorrenti e possono condurre a una sostanziale compromissione della capacità di prendersi cura delle proprie responsabilità nella vita quotidiana. Nelle sue manifestazioni estreme la depressione può portare al suicidio, a causa del quale muoiono in Italia circa 4 mila persone ogni anno". 

Si aggiunge la Repubblica: "Depressione, all'Europa costa 92 miliardi di euro l'anno". 170 leader internazionali si sono dati appuntamento a Londra per discutere della malattia che nel mondo colpisce 350 milioni di persone e che si è trasformata in un problema sociale ormai fuori controllo. Ora i governi hanno deciso di affrontarla. Anche per salvare la propria economia. 

Che la crisi globale della depressione sia il vero mostro del 21esimo secolo?
  • 350 milioni di persone che nel mondo soffrono di questa ostica malattia
  • "Mental Health Foundation. Mental Health Statistics" ha rilevato che oltre il 25% dei cittadini in età lavorativa ha sofferto almeno una volta di una malattia mentale, compresa la depressione.
  • Uno studio pubblicato da PLOS One, spiega come la malattia incida sulla produttività dei cittadini, elevando così i fondi necessari per le politiche statali di welfare (costi per i servizi sanitari, collocamento dei disoccupati e ricollocamento)
  • L'OCSE ha rilevato che disturbi mentali come la depressione costano ai Paesi mediamente, il 4% del PIL (per l'Italia equivarrebbe a circa €64.0 miliardi). La percentuale può raddoppiare o triplicare a seconda del numero dei disoccupati e delle politiche assistenziali che vengono di volta in volta adottate
I calcoli col "Morsanomentro": 
  • Il PIL nominale pro-capite in Italia è di 27mila Euro. Nel Nordest è più alto ma per semplicità arrotondiamo alla media nazionale. 
  • Siamo in 1000 quindi il PIL nominale di Morsano di Strada è circa €27-30 milioni di Euro.
  • Se il 4% del PIL è il costo della depressione (tra costi diretti e costi di welfare indiretti), allora il 4% di 27 milioni è circa 1.1 milioni di Euro.  
  • Il costo della depressione a Morsano è di oltre un milione di Euro
  • Inoltre se in FVG il 7.4% della popolazione ne è affetta, significa che a Morsano di Strada ci sono ben 74 persone che soffrono di depressione. 
  • Il costo economico-sociale della depressione a Morsano è di 1.1 mil di Euro per 74 persone, ovvero quasi 15mila Euro a testa all'anno

Nessun commento:

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune