mercoledì 1 aprile 2015

L'unione dei comuni sotto i 5.000 abitanti svelata ufficialmente

"Spending review, la mappa dei tagli. Online il rapporto Cottarelli" così titolano i giornali oggi, 31 marzo 2015. In realtà online c'è la versione semplificata ma è un passo avanti rispetto al silenzio tombale che era sceso sul rapporto sui tagli alla spesa pubblica.
Questa presentazione si può trovare in versione pdf sul link: PROPOSTE PER UNA REVISIONE DELLASPESA PUBBLICA (2014-16)

Per quanto riguarda noi, alla slide numero 30 si parla espressamente di "Unione comuni sotto i 5 mila abitanti". Avevamo anticipato più volte la cosa (vedi 19 Lug 2014 I Comuni di meno di 5000 abitanti hanno gli anni contati?) ed ora la si può trovare nero su bianco. Ci saranno passaggi intermedi per rabbonire la gente e gli amministratori locali (se tagliano anche sulle società partecipate per molti non ci saranno più i paracaduti d'oro di fine carriera che c'erano un tempo) ma alla fine si arriverà lì: eliminazione dalla cartina geografica dei comunelli.

Sarà tra 10 anni, 15, 20 ma lì si arriverà.  


=============

Vedi anche:

1 commento:

Anonimo ha detto...

Carlo Cottarelli realizza 25 dossier per la spending review.
Essi contengono le misure per tagliare in po' di spesa-spreco, cosa di cui il Paese ha urgente bisogno.
Ma nonostante il suo lavoro, viene "scaricato" dal governo ben prima del termine del suo mandato.
Rimangono 25 dossier, che potrebbero costituire una prima guida per "limare" l'esagerata spesa pubblica.
Il governo che fa?
Secreta il frutto del lavoro di Cottarelli (e dei molti suoi contributori).
Perchè?
Perchè il governo si vergogna della spesa, ma non la vuole tagliare.
Diamoci da fare, pretendiamo che i dossier divengano pubblici, che ci sia permesso di sapere quali e quante spese NON si vogliono toccare, per biechi interessi elettorali.

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune