mercoledì 29 luglio 2009

Momenti di tensione ieri sera con alterchi giovanili

Proprio vero che non ci si annoia mai nelle calde serata morsanesi!

Ieri sera, attorno alle 23.30, un nutrito gruppo di "gavanei" - ragazzi e ragazze di 18-20 anni - di fuori paese hanno fatto irruzione in piazza dei caduti piombando come un fulmine a ciel sereno con un paio d'auto.

Scendono con fare minaccioso.

A quel punto gli avventori della pizzeria si allertano e stimolati dalla circostanza iniziano a vagare con la mente a quando anche loro, da "gava", giravano con fare minaccioso ai Tirradio della zona. Commovente il ricordo di quando ad un morsanese rubarono il carburatore dell'Oxford (un motorino molto in voga negli anni che furono) parcheggiato a Castions e per risposta, il giorno dopo, uno della compagnia entrò in un bar del capoluogo con la motosega minacciando a destra e manca. Ah! I bei vecchi tempi!

Ma torniamo ai nostri di tempi; uno dei "gava" entra in pizzeria e chiama fuori un altro "gava" che stava beatamente facendo gli affari suoi. Dallo scambio di complimenti che segue si capisce che non stanno parlando di amore e fratellanza tra le genti. Il gruppetto si fa vicino e circonda il "gava" appena uscito. Sembra per ascoltare i dettagli dello scambio di parole affettuose tra i due. Passano lenti i minuti ed il suono dell'amore si manifesta improviso. Tin tun! Che siano stati baci? Languide carezze o schiaffoni amorosi?

18 commenti:

Strafexpedition ha detto...

Una Strafexpedition (dal tedesco spedizione punitiva)!

Anonymous ha detto...

Ustia! Le minacce però oltrepassano il limite della ragazzata...

Giurista Leguleio ha detto...

Ciao, da chi ci mastica di diritto penale: art. 612 del Codice Penale recita che "chiunque minaccia ad altri un ingiusto danno è punito, a querela della persona offesa, con la multa fino a euro 51,00.
Se la minaccia è grave, o è fatta in uno dei modi indicati nell'art. 339 Codice Penale, la pena è della reclusione fino a un anno e si procede d'ufficio."

Nel caso di querela la competenza è del giudice di pace, nel caso di procedimento d'ufficio perchè minaccia grave la competenza è del tribunale. L'art. 339 prevede quali siano le circostanze aggravanti che determinano la fattispecie di "minaccia grave".

Non sembrerebbe si ravvisino le circostanze aggravanti in questo caso. Pur sempre spiacevole.

Anonymous ha detto...

51 euro??????????????????

e poi ci si lamenta se la gente si fa le ronde da se......

Anonymous ha detto...

Il leguleio adesso è in tribunale. Dopo glielo chiediamo.

Anonymous ha detto...

Aggiungo che il mio "leggermente" più grave è un mero eufemismo.

Anonymous ha detto...

Oltre le quattro persone è associazione a delinquere che non è proprio una ragazzata.

Anonymous ha detto...

uè legali...... eccesso di testosterone nel codice c'è????

don bosco ha detto...

. . . . . . . . a vore sul tet dut el di e jur pase ancje el murbin.!tanta energia giovanile da incanalare su percorsi costruttivi. manovale in cantiere edile, raccogliere mele o tabacco sarebbero un ottimo bromuro.

OPERAIO ha detto...

Bravo Don Bosco...mandiamo anche l'avvocato a lavorare come manovale...non fa male a nessuno.
Leggiamo la Costituzione anzichè citare leggi...

Anonymous ha detto...

se era più di uno a minacciare finiscono dritti dritti nelle aggravanti dell'art. 339 ed allora altro che 50 euro.......

Anonymous ha detto...

Non solo non esiste l'eccesso di testosterone, ma l'articolo 90 del codice penale stabilisce che gli stati emotivi e passionali non escludono nè diminuiscono l'imputabilità.
Saluti, Re Salomone.

Anonymous ha detto...

immagino si debba accertare se tutti avevano una parte attiva o erano meri spettatori. Poi bisogna anche vedere cosa hanno detto e fatto. Mi dicono che c'erano anche ragazze che avevao l'aria più da spettatrici che altro. Ad ogni buon conto, l'associazione a delinquere (3 o più persone) presuppone un "l’esistenza di un vincolo associativo destinato a perdurare nel tempo anche dopo la commissione dei singoli reati" inoltre la "commissione di un solo delitto non integra la fattispecie in esame". Questi mi sa che erano associati nell'alcol in corpo e magari in qualche aspirina andata di traverso...

Anonymous ha detto...

se si fa intendere che le minacce ci sono state veramente e che a farle è stato un gruppo di più di 5persone (ex art. 339), non si configura una notizia di reato per cui se un PM legge questo post e le risposte è tenuto ad agire d'ufficio? (almeno fino a che l'obbligatorietà dell'azione penale non penseranno bene di eliminarla!)

tut tut, touchè!

giovane marmotta ha detto...

Sono daccordo con Don Bosco,"pale e picon e rindin el zovin un poc pì bon".Ti spieghi!

Anonymous ha detto...

Veramente gli avventori hanno anche minacciato di tornare a spaccare il locale. In ogni caso la questione è leggermente più grave di quanto esposto.

Rossella Mainardis

Anonymous ha detto...

toccherà uscire stasera per sapere tutti i dettagli della guerriglia urbana allora.

Costituzionalista a cena con Silvio ha detto...

A tal proposito chiedo la modifica dell'articolo 1:

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro

Facciamolo diventare.....

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro ... degli altri!

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune