mercoledì 21 ottobre 2009

Elogio del Posto Fisso, anche a Morsano?

Il ministro Tremonti ha causato una violenta tempesta in una tazza di thé in tutti i bar di Morsano dichiarando: «La mobilità non è un valore, il posto fisso è la base per progetti di vita»

In assenza di provvedimenti governativi in merito ed in assenza di disegni di legge presentati in parlamento si puó solo dedurre che sia solo una frase per stimolare un po' di dietrologia sul perché e percó sia stata proferita.

Fatto sta che il giovine morsanese s'é subito trovato di fronte ad un dilemma. Di che si sta parlando quando menziona il "posto fisso"?

Per molti é sinonimo di postro Statale. Per altri é sinonimo di contratto a tempo indeterminato. Per altri ancora é sinonimo di un mondo arcaico che non esiste piú.

I morsanesi che hanno avuto la fortuna di buttare decine di migliaia di euri nei corsi delle Business School (uazzagana!) hanno imparato ad essere indottrinati sul valore della flessibilitá. Ovvero, cambiare lavoro spesso, soprattutto all'inizio della carriera, é un valore aggiunto al proprio curriculum. Si fanno esperienze in ruoli diversi, si conoscono le dinamiche di diverse organizzazioni, si conoscono diverse culture aziendali. Poi, l'istruzione e la formazione professionale continua, lungo tutta la vita lavorativa, permettono di essere flessibili e poter cambiare professione anche in etá vicine alla pensione. [un grazie a Confindustria per averci imprestato il vocabolario nella stesura di questo paragrafo]

Poi c'é chi legge nella parola "flessibilitá" il concetto di "precarietá" ovvero, contrapposto al "contratto a tempo indeterminato".

Tuttavia, a meno che non si tratti di un'economia pianificata, il contratto indeterminato é un fuoco fatuo visto che é sotto pressione ad ogni crisi economico-aziendale (vedi Safilo a Precenicco, o ABS a Cargnacco, o Friudis a Pradamano etc.). Quindi cosa c'e' di fisso nel contratto indeterminato nel settore privato?

Gli unici ad avere un posto veramente fisso sono gli Statali. Illicenziabili (Brunetta ci dice che ad Agosto le assenze sono di nuovo su del 22% rispetto all'anno precendete).

Forse si sta dicendo ai Morsanesi che devono mettersi in fila per un concorso pubblico?

7 commenti:

Anonymous ha detto...

Senza contare che a Morsano i precari che vivono nell'indigenza e nel futuro incerto praticamente non ci sono.

Anonymous ha detto...

La mobilitá lavorativa all'estero é considerato un vantaggio. Molti lavori, molta esperienza. In Italia ... molti lavori...sei inaffidabile o hai problemi caratteriali...

paese che vai usanza che trovi!

Anonymous ha detto...

un lavoratore su 4 in italia e' gia' uno statale. A Morsano che percentuali abbiamo?

Notizia Ansa ha detto...

Tremonti ha dichiarato che é meglio essere ricchi e belli che brutti e poveri.



tanto per parlare di ovvio...

Anonymous ha detto...

A me sembra il voler dimostrare l'ovvio... é chiaro che un posto fisso permette di fare conti sul futuro meglio di ogni altra cosa...

Pamela ha detto...

Per le donne è un discorso molto difficile, perchè significa a volte una scelta, ovvero posticipare la formazione di una famiglia a quando le condizioni economiche lo permettono.
Una mia amica - che ora ha passato l'esame per avvocato, ma NON ESERCITERA' - ha preferito un posto fisso da vigile urbano al posto della professione.
Però a 27 anni ha una casa di proprietà, un marito e un bambino.
Sono scelte molto delicate...

ancora precaria e single a 41 anni ha detto...

Dal Corriere: laureata nel '94, lavora al CNR precaria e single a 41 anni con dieci contratti da ricercatrice.

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune