lunedì 25 novembre 2013

Spritz Debate: del Welfare agli stranieri ed ai loro familiari a carico


Questa mattina di fronte alla grappa corretta caffé la discussione s'é accessa su un fatto di cronaca politica di qualche giorno fa...
La sesta commissione del consiglio regionale ha approvato la proposta di legge del PD sull’accesso alle prestazioni sociali (con astensione di PDL e M5S) che si prefigge di aprire l’accesso al welfare gratuito della regione per gli immigrati residenti in regione.

Nella sostanza la proposta elimina diversi limiti previsti dalla precedente legislatura (maggioranza di PDL e Lega) il requisito di almeno 24 mesi di residenzalitá in regione per accedere agli interventi  economici erogati dai Comuni alle persone e famiglie in stato di bisogno.

Se la proposta passerá, gli stranieri ritenuti “bisognosi” a norma di legge e residenti in FVG avranno diritto a fare domanda per ricevere:
  1. Assegno di natalitá
  2. Contributi alle famiglie numerose
  3. Carta famiglia
  4. Sostegno alla funzione educativa
  5. Voucher per i servizi
  6. Benefici di Edilizia Convenzionata Agevolata
  7. Sostegno alle locazioni
  8. Sostegno allo studio

Non poteva mancare la divisione tra:

-          Chi ritiene che dare un sostegno finanziario e di servizi a famiglie composte da un immigrato operaio che genera un prodotto interno lordo per il sistema FVG mediamente di 100.000 €, una moglie a carico e tre figli, sia semplicemente una norma di civiltá. Anche perché l’alternativa sarebbe l’indigenza delle famiglie straniere con costi sociali ben maggiori dei costi del welfare.

-          E chi ritiene che gli italiani bisognosi dovrebbero sempre venire prima perché han finanziato il welfare regionale con le loro tasse per molti piú anni degli immigrati dell'ultima ora. Inoltre, rendere severe e restrittive le norme di accesso al welfare regionale é necessario e cosa dovuta. Anche perché le casse sono vuote ed esistono immigrati che se ne approfittano, tenendo forzatamente le mogli fuori dal mercato del lavoro (per questioni meramente socio-culturali) e organizzandosi per far “famiglie numerose” quando gli italiani, se bisognosi, tendono a far un figlio solo. E se non gli va bene, Ronchi è un aeroporto internazionale con molti voli di sola andata...

PS l’articolo parla di 10% della popolazione del FVG come straniera (pari a 105 mila stranieri). Sembra un numero alto. Boh! Di certo a Morsano non ci sono 100 stranieri residenti per riflettere quel 10%.

…e il dibattito continua

1 commento:

Vitellozzo Silverdeschi Vantelli della Calastorta ha detto...

Ciao!

26.11.13 07:38:26 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Italia 193.43.176.11 Explorer 8 Windows XP

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune