mercoledì 19 marzo 2014

Idee Morsaniche: se la filiale della banca viene da te

Da tempo in bar si parla di esuberi e cambiamenti radicali in diverse banche, esempio "Unicredit, 14 miliardi di perdite. Piano industriale da 8.500 esuberi", "Da Intesa a Ubi e da Bpm a Mps. Ecco i licenziamenti banca per banca", "Mps, gli esuberi sono 8mila chiudono 550 sportelli", "
Banca Padovana, piano con esuberi" oltre la nota vertenza delle banche locali sfociata con lo "Sciopero Generale Regionale Bcc Friuli Venezia Giulia".

Questo blog ha anche menzionato il fenomeno che lentamente si osserva del "de-branching" cioè della chiusura delle filiali più remote. Il che a livello localissimo ha sempore fatto a pugni con il concetto di raccolta dei risparmi sempre più vicina a dove i risparmi ci sono. La pigrizia del portatore di banconote friulano è arcinota; lo sanno i commercianti dei centri cittadini che da sempre lottano contro le pedonalizzazioni perchè, dicono, se i Briatore de noantri non possono parcheggiare il SUV davanti al negozio, di certo non vanno a fare compere in quel negozio. Stessa cosa per le banche che negli anni Novanta ha iniziato a piazzare filiali in tutti i paesetti evidentemente perchè il risparmiatore non fa volentieri qualche chilometro in auto per andare in banca a depositare o chiedere prestiti. Salvo che chi di soldi ne ha da sempre avuti tanti, un giretto di villeggiatura nell'Austria del segreto bancario scritto nella costituzione, se lo è sempre fatto. 

Il popolo dell'osteria, usando il morsanometro, da anni ha messo sul tavolo il paradosso per cui a Gonars quando c'erano dozzine di manifatture del calzaturiero, in paese c'era un'unica banca, poi, quanto tutti han chiuso le fabbriche, son spuntate altre tre filiali di altrettante banche.  

Negli ultimi tempi una quota della popolazione locale (forse il 10-15%) s'è sempre più abituata alle tecnologie digitali per cui c'è una parte di utenti che usa solo o prevalentemente banche online o comunque i servizi online con poca necessità di passare in una filiale. In alcuni casi, c'è chi fa riferimento al "family banker". Insomma un mondo che sta mutando, anche se relativamente lentamente e ruota attorno alle (costose) filiali. 

Il premio per miglior filiale va alla banca della Mongolia "XAAH BANK" che come si può vedere nell'immaggine qui sotto, tratta dalla loro brochure aziendale, porta letteralmente la filiale nelle steppe. Una sorta di filiale mobile composta da una tenda con padella satellitare per comunicare in tempo reale con la sede centrale. 

Magari un giorno anche i paesini sperduti avranno la loro filiale nella forma di un camper. O forse la cartamoneta sarà di fatto abolita così tutto dovrà avvenire tramite transazioni tracciabili online o via bonifico o via bancomat? Chissà.

Ambiente informale, non serve la cravatta

Nessun commento:

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune