lunedì 27 settembre 2010

Una Rotonda non fa Primavera.

S'era letto di una riunione sulla viabilità che si sarebbe tenuta il 15 settembre. Le prime notizie ai cittadini sul contenuto della riunione sono state rese pubbliche dal Messaggero Veneto del 25 settembre (Napoleonica più sicura con sei rotatorie).

La buona novella è che a Morsano non ci saranno rotonde.

Il che, se ci pensate, significa che il tratto di  Napoleonica che passa lungo il territorio paesano, è stato reputato "non pericoloso". O quantomeno "non pericoloso" quanto altre zone che avranno una rotonda (o due nel caso di Gonars, che già le aveva annunciate a mezzo stampa il 20 agosto).

Insomma, anche se non riusciremo a figurare nella classifica delle rotatorie d'Italia questo è comunque un certificato di sicurezza stradale che ci invita a pensare positivo.

17 commenti:

Anonimo ha detto...

Non capisco perchè non ci sia un'interrogazione delle opposizioni sul discorso dell'albero caduto a Morsano nel parco giochi. C'è voluto un mese perchè fosse completamente pulito il sito. Poi le tegole cadute in piazza Antivari che devono ancora essere portate via. Ma in via Trieste non abita una consigliera dell'opposizione? Forse la situazione dell'albero caduto l'ha osservata in prima persona.

Opposizione Cercasi ha detto...

ma il problema è che il tronco era un pericolo per i bambini del parchetto giochi e non era stato transennato. Se adesso la Lega dirà che ci sono stati dei favoritismi in sede di pulizia dei danni del vento del 23 luglio, si potrebbe obiettare che se a Morsano avessero chiamato uno dei tre condadini del paese a pulire il tronco il 24 luglio, sarebbe stato meglio per tutti e per loro così la figura dei lenti non la facevano. Se le procedure richiedono 1 mese prima di ripulire un tronco o le procedure vanno riviste o i parchi giochi vanno chiusi fino a che non si pulisce per evitare pericoli a chi li ci gioca. Se poi viene Nadal o Sclavon a portarsi via il tronco e ci vengono il giorno dopo... cui si freie, mior cusì! Baste ca lu partin vie di corse!

Anonimo ha detto...

non abita in via Trieste ma abita via a Trieste......

Anonimo ha detto...

Bepine farà un gruppo autonomo in consiglio. Soluzione giusta. Però la domanda è se sia lei ad avere avuto voti personali o se abbia avuto voti di lista. Nel senso che se sono voti di lista forse dovrebbe dimettersi non essendo più in linea con la lista. Altrimenti, se sono voti personali allora va bene il gruppo diverso. Di certo se fossi in minoranza la prenderei a bordo visto che almeno fa un po' di attività di vigilanza che altri consiglieri non sembrano fare.

Anonimo ha detto...

bepine...io ho condiviso con la lista un programma e soprattutto la modalità di trasparenza nell'attuazione dello stesso oltre che la condivisione partecipata alle scelte amministrative (un intervento all'anno con la popolazione di resoconto con un'assemblea aperta a tutti i cittadini compresi i loro rappresentanti in opposizione in consiglio). Non ci si sta muovendo così, ma questo è solo il mio parere.
SG

Anonimo ha detto...

non so dell'albero (ma i post sono di molto buonsenso) nè di bepine (decida lei per il meglio); so, però, che è un errore fare esclusivamente rotatorie lungo un traccito con insediamenti diffusi ai due lati; ad insediamenti diffusi corrispondono interferenze diffuse (secondo la legge di Catalano); è preferibile diverisficare le modalità di connessione e l'accessibilità (con ampliamenti di carreggiata, ad esempio), anche in ragione dei tempi di progettazione e costruzione delle opere e della limitata disponibilità di risorse finanziarie;

mauri.

Lettore ha detto...

In effetti è un paradosso che le rotonde cadano proprio nelle zone a maggior traffico in prossimità di zone artigianali ed inìdustriali. Magari a Gonars non è così perchè l'incrocio della union beton/zona artigianale non avrà la rotonda. Il che lascia perplessi perchè arrivando da Ontagnano le auto arrivano a velocità sostenuta e quello è il primo incrocio che incontrano. Forse lì ci vorrebbe un ampliamento di carreggiata come suggerito da mauri.

Anonimo ha detto...

bepine
i tempi di realizzazione di un intervento giocano in modo molto pesante sulla buona riuscita di un'opera: se tra ideazione e fruizione si superano i cinque anni si corre il rischio di trovarsi fra le mani qualche cosa che forse soddisfava le problematiche iniziali ma non risponde più a nuove esigenze e soprattutto non potrà essere l'ultimo ritrovato che la tecnologia offre.
Questo soprattutto nelle costruzioni, in urbanistica e nel campo dell'arte.
SG
(una certa esperienza mi deriva dai lavori anni '80-'90 a Venezia;
sul nuovo ponte di Cividale potrei anche dire di più)

Anonimo ha detto...

Prima di fare battutacce fuori luogo andate a vedere il Messaggeo Veneto di oggi. C'é un articolo sull'interrogazione della consigliere di minoranza sul discorso strade e statale 252.

Anonimo ha detto...

ma il vostro post eà serio o una presa per il culo? con voi non si capisce mai se siete seri o scherzate. Salvadeaz!

Sicurezza sulla Napoleonica: interrogazione a Castions ha detto...

Leggete l'articolo qui. Un buon intervento. Vediamo come risponde la maggioranza.

Anonimo ha detto...

da ignorante penso che tutte queste rotonde finiranno solo per creare rallentamento e ingorghi e risolveranno poco il problema della sicurezza perchè è impossibile farne una per ogni incrocio che attraversa la 252. Io ne avrei fatta solo UNA, ovvero al posto del cervellotico, disordinato, urbanisticamente e stilistacemte orrendo incrocio con la 353 all'altezza del Napoleone. Per il resto: allargamento della carreggiata di 2 metri al posto dei fossati. Nicola.

Anonimo ha detto...

Làallargamento eà una buona idea. Ma non so se costerebbe meno dei 41 milioni stanziati per le rotonde. Di certo in alcune zone un allargamento avrebbe senso. In prossimitaà di incroci pericolosi la possibilita' di sfilarsi a destra se qualcuno sta per svoltare a sinistra, sarebbe ottimale.

Anonimo ha detto...

Secondo voi la comunicazione da parte del comune è migliorata con questa nuova giunta? Di certo hanno un blog (che aggiornano a singhiozzo) e il sito istutizionale funziona meglio con più notizie, però diverse cosette non vanno ancora. Ad esempio, i verbali dei consigli comunali sul sito non sono aggiornati puntualmente e degli eventi comunali spesso non si sa niente. Ad esempio, a ottobre non è prevista una manifestazione "festa della comunità"?

Anonimo ha detto...

a ottobre non c'è niente, nella pagina degli eventi del comune non c'è. cosa si inventa l'anonimo qui sopra?????????

Mior tasè ha detto...

adesso ci si inventa pure le cose pur di fare attacchi politici

Anonimo ha detto...

l'evento di ottobre è ancora in fase di preparazione. Non si saprà nulla fino a pochi giorni prima che sia pronto.

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune