mercoledì 3 novembre 2010

Memoria Divisa: se le Pubblicità fanno da apripista al Dibattito Storico

Su un noto settimanale italiano, che si trova sul tavolo del bar, c'è una pagina dove si vede la foto di un sub con una vistosa bussola al polso. E' della stessa marca dell'orologio reclamizzato. E fin qui, niente di che.


Tuttavia, il morsanico dall'occhio fine, si accorge subito che quello non è un normale sub bensì un incursore della Regia Marina, di quelli per capirci, che compirono azioni a bordo dei "Maiali" (SLC, Siluri a Lenta Corsa) nel corso della Seconda Guerra Mondiale.


Non ne fa mistero la pubblicità che in un trafiletto sulla foto parla proprio di sommozzatore del "Gruppo GAMMA” in operazione degli anni Quaranta.
Questo è interessante perchè la memoria storica italiana sul II conflitto mondiale è molto divisa (vedi il libro "Italy's Divided Memory" di John Foot disponibile in italiano sotto il titolo di "Fratture d'Italia") e le Forze Armate sono quelle che più di tutti ne pagano lo scotto. Non a caso la Nazione solo raramente mostra segni d'orgoglio e supporto per ciò che è "militare". Guai poi nominare il patriottismo.

E proprio all'amor di Patria si richiamavano gli uomini del "Gruppo Gamma" inquadrati nella Flottiglia MAS (Regno d'Italia). Erano dei nuotatori d'assalto (precursori dei moderni COMSUBIN) che dovevano penetrare a nuoto nei porti nemici, avvicinare i piroscafi alla fonda ed applicare allo scafo le salve subacquee, poi cercare di sfuggire alla cattura rientrando sul mezzo avvicinatore o via terra. Obiettivo principale dei "Gamma" furono le navi Britanniche nel Mediterraneo (dopo l'8 settembre anche navi tedesche e nel 1954 ...pure una nave italiana requisita dall'URSS).

Anche Churchill manifestò ammirazione per le gesta di questi "frogman", uomini rana. Commentando l'affondamento delle tre navi Queen Elizabeth, Valiant e Saratoga nel porto di Alessandria disse: "It was an extraordinary example of courage and geniality" (si è trattato di uno straordinario esempio di coraggio e genialità). Naturalmente poi dispiegò il meglio dei talenti della Marina Britannica (tra cui il famoso tenente sommozzatore Lionel Crabb) per contrastare i "Gamma". Con poco successo però.

E qui scatta l'ulteriore analisi morsanica. Caso volle che la stessa pubblicità sia visibile anche su alcuni magazine Britannici. Il che, è un evento più di quanto si possa immaginare. Oltremanica l'Italia è sinonimo di soldati arrendevoli usi a scappare di fronte al nemico piuttosto che combattere. Pare questa immagine sia figlia anche di un'opera di propaganda istigata dal Secret Intelligence Service. Anche per questo in Gran Bretagna non hanno mai digerito le beffe dei "gamma" italiani che nel silenzio della notte facevano saltare le navi nei porti.

Grande testimonianza di questa cattiva digestione, è lo stravolgimento delle vicende legate all'Olterra tra il 1942 ed il 1943. Nei fatti, a Gibilterra le navi inglesi inspiegabilmente saltavano per aria senza che nessuno si fosse accorto che gli incursori "Gamma" partivano da una nave mercantile italiana, l'Olterra appunto, segretamente trasformata in base per i "maiali" e stazionata nel porto spagnolo di Algeciras, di fronte a Gibilterra. Negli anni cinquanta, gli inglesi girarono un film, "The Silent Enemy" in cui, falsificavano gli eventi sostenendo che il tenente Crabb scoprì per tempo il segreto dell'Olterra per poi farla saltare in aria. In realtà, la nave Olterra non fu mai scoperta dagli inglesi e ci volle l'armistizio per far cessare gli attacchi italiani. 


Sapendo quanto la questione brucia all'orgoglio d'oltremanica, è con interesse che notiamo questa pubblicità riproposta sui settimanali inglesi. Forse, funziona perchè si sa che i cittadini di Sua Maestà sono degli sportivi e riconoscono il coraggio e la genialità come attributo di merito degli avversari, anche se mettevano le mine sotto le loro navi.

La storia lascia sempre il segno, history always leaves a sign. Anche quando le memorie restano divise come le lancette di un orologio.

----------------------
Per saperne di più:
Royal Italian Navy Frogmen Commandos: The First Professional Dive Watch In Action
Regia Marina: Decima Flottiglia MAS

La storia dell'Olterra a Gibilterra (1942-1943)
Principali azioni d'assalto navali degli uomini  della Regia Marina: giugno 1916 - settembre 1943

2 commenti:

Anonimo ha detto...

un panerai luminor marina costa oltre 7.000 euro. Con quelle cifre si può tranquillamente fare da apripista per molti dibattiti.

Anonimo ha detto...

diciamo che sono orologi che si vedono anche a Morsano.

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune