sabato 7 giugno 2014

Il problema del lavoro e dell'immigrazione


Traduzione: "Ovvio che gli stranieri rubano il tuo lavoro. Ma forse, se qualcuno senza conoscenze, soldi e che neppure parla bene la nostra lingua riesce a rubarti il lavoro, vuol dire che sei una merdaccia".

...sti cazzo di ingegneri indiani! 

=================

Vedi Morsano sotto la media regionale per imprenditori stranieri: dal paese vicino qui non si passa!

2 commenti:

Cave ha detto...

Scrivete delle cave e di quanto poco rendano ai comuni!!! http://www.ilfriuli.it/articolo/Cronaca/Risorse_naturali_a_buon_prezzo/2/132731

Ulisse Di Bartolomei ha detto...

Le migrazioni sono protagoniste della nostra era. Immensi e fertili territori perdono demografia, mentre bande di violenti imperversano depredando chi rimane. Quale risorsa collettiva può nelle migrazioni? Quale per i singoli? Il "lavoro minorile" e i “bambini soldato” sono fenomeni indotti dall’abbandono territoriale degli adulti. Perché la filantropia occidentale tollera la fuga dalle responsabilità civili, quando avvengono tra i “poveri”? Perché "amare il nemico" si rivela il fallimento più eclatante del cristianesimo? I progetti economici possono riuscire dove le demografie sono costantemente instabili? Interrogativi che cercano risposte in un pianeta dove le negligenze umane guadagnano ineluttabilmente la punizione.
http://www.amazon.it/MIGRAZIONI-RISCOSSA-SINGOLI-ROVINA-FRONTIERE-ebook/dp/B00CH0UTD4/ref=sr_1_6?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1422828083&sr=1-6&keywords=ulisse+di+bartolomei

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune