venerdì 7 gennaio 2011

Evviva Brunetta! Abbasso Brunetta!

Caso uno.

Ve le ricordate le prove che Asterix deve sostenere per salvare il suo villaggio? Oltre a sconfiggere ciclopi e battere maratoneti deve sconfiggere la temibile burocrazia ministeriale romana... vada all'ufficio X, le manca il timbro LXXI, aspetti, vada, torni, passi domani...

Certi problemi che esistevano all'epoca dei romani sembrano non essere mai stati risolti. Qui il caso registrato giorni fa da un lettore. Ospedale della zona, ritiro di referti di un esame di laboratorio: il paziente in questione è impossibilitato ad uscire di casa e delega al ritiro, con scritto su carta semplice, un parente. Assieme alla delega consegna al parente anche la sua carta d'identità originale.

Il parente arriva allo sportello del reparto dell'ospedale e chiede di avere i risultati dell'esame, esibendo sia la delega che la carta d'identità originale. L'infermiera guarda la carta d'identità e dice "eh no, come da nostro regolamento, mi deve portare la FOTOCOPIA della carta d'identità".

Il parente, a questo punto, immaginando che la fotocopia servisse per rimanere agli atti, chiede dove si possa fare la fotocopia della carta d'identità..."vado, faccio la fotocopia e ritorno". Al che l'infermiera dice, "per questa volta vada però la prossima volta mi raccomando la fotocopia". Prende i referti e li consegna. Il parente a quel punto chiede: "ma scusi, la fotocopia poi la tiene qui agl'atti?". Risposta: "no, ci serve solo per verificare che chi prende i referti effettivamente abbia un legame con il paziente".

E se ti mostro la carta d'identità originale noooo? Dio ... bon!

Brunetta, ci salvi lei!

=============================================

Caso due.

Infermiera della zona che presta servizio part-time (6 ore invece di 8). Il part-time è una chimera in Italia e le donne che lavorano non hanno nessun sostegno sia dal punto di vista degli orari e della flessibilità che, men che meno, nella gestione familiare. Come si sa, la famiglia in Italia, al di là delle belle parole di tutti, nessuno la sostiene. Il part-time è una forma indiretta ma utilissima di sostegno della famiglia.

Ebbene, in un questionario distribuito dal ministero di Brunetta, si chiede, con aria molto sibillina: "ma lei, perchè ha scelto il part-time?"

Magari ci diranno che è solo una domanda con fini statistici, altri sosterranno che è una domanda a scopo intimidatorio, altri ancora diranno che è facile non pensare alla famiglia ed ai tempi che richiede la gestione dei figli piccoli quando chi governa è scapolo da una vita. Fatto sta che chi fa il part-time nel settore pubblico, s'è visto chiedere 'sta domanda.

Hmmm, non si fa così. Estendiamolo il part-time! La cura della famiglia è importante perchè è lì che si creano gli elettori del domani ed una mamma che inveisce contro i questionari sibillini crea futuri elettori incazzati e soprattutto comunisti.

Ministro attenzione!

Nessun commento:

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune