martedì 18 gennaio 2011

Testimonianza Drammatica. Escort Friulane: la crisi c'é e si sente

Ogni giorno fior fiore di economisti e politici ci snocciolano dati, statistiche e storie di ordinaria sofferenza delle famiglie, dei dipendenti in mobilitá e cassa integrazione, di licenziamenti, aziende che chiudono e via dicendo.

Tuttavia ognuno ha le sue teorie sulla gravitá della crisi ma pochi hanno l'umiltá di uscire dai proclami di parte e analizzare realmente quali sono i drammi umani che si celano dietro il rallentamento dell'economia. Noi un dramma umano l'abbiamo raccolto e qui lo presentiamo alla pietá dei lettori.

Ci dicono i soliti ben informati che a Lower Manhattan nel distretto finanziario di New york e nella City di Londra, la prima cosa che ha risentito della crisi giá nel 2008 furono i lapdance bar con un crollo verticale di frequentatori non appena il cielo finanziario é caduto. Con la ripresa (dei lauti bonus) i pali hanno felicemente ripreso ad essere strusciati.

Per cercare di capire come vadano le cose da noi, abbiamo chiesto lumi alla nostra fonte VIPaiola, sempre ben informata su cosa succede nel dorato mondo del Friuli dorato. Ci sono giovani fanciulle nostrane che, a forza di frequentare la crème de la crème industrial-vivareccia regionale ed abituato i loro palati alla bella vita, per sostenere questo vizio ne hanno... acquisito volontariamente un altro.

Ebbene, c'é crisi nera. Un paio di giovani modelle friulanissime che, dietro offerta, celebrano con il loro corpo statuario il trionfo dei sensi, hanno raccontato di aver visto crollare le offerte in maniera repentina a partire dal 2009 e il 2010 é stato un anno disastroso. Per capire l'entitá del dramma che vivono queste volontarie, qui le cifre: si é passati da una raccolta di almeno 4 offerte da 200 euro al giorno (800 euro al giorno x 5 giorni x 4 settimane = 16.000 euro netti al mese) a circa 7/8 oboli a settimana (1600 euro x 4 settimane = 6.400 euro al mese). Da 16.000 euro a 6.400 euro al mese... é un crollo verticale delle offerte: la crisi c'é ed é drammatica!

Imprenditori e professionisti friulani sono in evidente difficoltá a riempire il loro tempo libero con divagazioni ad offerta.

In tutto questo, noi ingenui di paese, non capiamo una cosa: ma com'é che, se l'economia sta andando a puttane... loro ci perdono?

8 commenti:

Anonimo ha detto...

in pratica a prenderla in quel posto non sono sempre quelli?

Vitellozzo Silverdeschi Vantelli della Calastorta ha detto...

La scommessa interna é che questo post eguagliera' quello delle corna quanto a numero di visitatori...

Anonimo ha detto...

ma come avete fatto ad avere queste informazioni?

Vitellozzo Silverdeschi Vantelli della Calastorta ha detto...

quasi... 154 click contro 156 delle corna. peró questa volta qualcuno é ritornato sul post diverse volte per cui i visitatori unici sono stati meno. Missione fallita!

Anonimo ha detto...

ahahahah scarsi!

Anonimo ha detto...

Io ho sentito di due casi:
Una ragazza che frequentava l'ambiente degli scambisti una volta rimasta single, visto che alla fine le piaceva molto, ha deciso di continuare e di farsi pagare.
In una coppia in crisi finanziaria, per mantenere il tenore di vita la moglie ha deciso di darsi alla "libera professione".

Alla fine pertanto non è una cosa così rara.

Anonimo ha detto...

crisi finanziaria a 16.000 euro al mese che divenano 6.000 e' certamente un problema. Riuscira' a riabituarsi? Spero per lei che la ripresa economica ci sia. Non e' bello perdere cosi' tanto.

Jaio Furlanâr ha detto...

Se ducj a van in Cine, par fuarce che a scuegnaràn sbassâ il prêsit par sbassâ alc altri:-)

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune