giovedì 28 ottobre 2010

What's up Morsan? Globish

L'ha ripresa il giornalista Simon Kuper (Why proper English rules, OK?) peró giá esisteva da un po' nel mondo di internet. Non molti inglesi la conoscono di nome ma la conoscono tutti "di fatto". Si tratta della parola "globish" che si riferisce all'inglese approssimativo parlato o stentato dalla stragande maggioranza dei non madrelingua.

Il punto é che quello che si impara a scuola va bene per farsi capire "drink please", o "what time is the next bus" peró se si deve mandare avanti una discussione articolata di un certo livelo, qui cadono i "cocai" e pure i "ucei di plomb". Pensate, scandalo degli scandali, che di fatto le discussioni tra parlamentari e burocrati in sede di Unione Europea sono condotte in inglese.

Beh, direte voi, bella forza, tutti e soprattutto i nuovi membri dell'Est Europeo, c'hanno parlamentari che parlano inglese. Ebbene, secondo le nostre fonti (i nostri servizi secreti nella UE), la cosa simpatica é che non solo le discussioni si TENGONO in inglese, ma a CONDURRE le discussioni sono gli Irlandesi e i Britannici perché arneggiano la lingua meglio di tutti. Gli altri annuiscono con un sorriso piú o meno ebete e intervengono poco per non far capire di non capire (e troppo orgogliosi per far capire di non capire ed usare un interprete).
Quindi, quando vi dicono, "eh no, quel vino non si puó piú chiamare Tocai", adesso sapete che la questione l'ha discussa un madrelingua inglese (che il vino non lo produce) circondato da gente che non capiva un "dick" ma che ha annuito felicemente.

Di particolare c'é che il "Globish", una sorta di "Global English" di base, i madrelingua non lo sanno parlare. Lo devono imparare per poter poi assecondare gli handicappati linguistici che con tanta buona volontá - e scarsi risultati - ce provano.

Rivoltando la frittata, la questione puó anche diventare un problema per i madrelingua. Se parli l'Inglese come lo parli con i tuoi connazionali allora gli "internazionali" non ti capiranno. Avete mai capito un Irlandese? O uno Scozzese? O anche un Inglese che parla alla velocitá del suono o con accento di Peckam (quartiere popolare londinese)? Ecco quindi che questi si adeguano e ti parlano veeeery slooooowly and veeeeery basic words limiting the use of colloquialisms and jargon.

Parlano globish fino a quando la discussione non abbia a che vedere con gli interessi della Gran Bretagna, degli Stati Uniti, del Canada, dell'Irlanda, dell'Australia, della Nuova Zelanda o di Gibilterra. In quel caso, al Globish si sostituisce uno strettissimo Proper English. E come direbbe Simon Kuper, "Bob's your uncle* "...(for them, obviously).

E son cazzi tuoi e dei tuoi Tocai!

*tutto andrá bene (a loro ovviamente)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ho appena lasciato un commento sul post precendente su qualche paese che eà sempre indietro. Qui invece voi siete sempre un passo avanti. Non conoscevo la parola "globish" e quello che succede a bruxelles. Come sempre informativi e un pas indenant!

Anonimo ha detto...

Ma "dick" è come "cock" vero?

"dick" vs "cock" ha detto...

leggi qui

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune