mercoledì 22 dicembre 2010

Classifica dei Comuni Virtuosi: Questa Volta il Comune...

Recentemente il Messagero Veneto ha pubblicato la lista dei comuni virtuosi nella raccolta differenziata (anno di riferimento il 2008) e dei relativi contributi straordinari che la Regione ha devoluto per premiare la loro performance nella raccolta intelligente dei rifiuti (Differenziata vince Pasian di Prato). 
Essendo amanti delle classifiche (che fanno sempre audience) con spasmo e trepidazione, Dibattito Morsanese ha scorso i nomi nella lista ... Pagnacco, Palazzolo, Palmanova, Pasian, Pavia... eh, no, PAESE VICINO manca!
Clamorosa infatti l'assenza tra i virtuosi del Comune del Paese Vicino. 

Al che, in paese sono nate una serie di domande:

• Come si fa a sapere cosa riciclare? Non tutto si puó buttare nella raccolta differenziata (es. il tetrapack va o non va nella carta? Le lampade al neon vanno nel vetro o no?). Come vengono informati i cittadini su come riciclare e ogni quanto si fa una rinfrescata di questo tipo di informazioni?

• Chi calcola la percentuale di differenziata sul totale? Le aziende di raccolta? Come vengono fatti i calcoli? E chi controlla il controllore?

• Esiste un obiettivo per i prossimi anni (es. arrivare al 55% di differenziata entro il 2012)? Se si qual’e’? Se no, perche non esiste?

Inoltre, c'é l’Associazione Comuni Virtuosi (http://www.comunivirtuosi.org/ - anche su Facebook) che è un’associazione che premia i comuni che eccellono sotto molti aspetti come la raccolta differenziata, la sicurezza, le attivitá culturali, la mobilitá di tutte le fasce della popolazione ecc. L'Associazione é stata ospite il 23 agosto scorso al programma "La Zanzara" di Radio24, la radio di Confindustria, dove il presidente dell'Associazione Comuni Virtuosi ha presentato il comune vincitore per l'anno 2010: il comune di Corchiano (Viterbo).

A Corchiano i vigili urbani hanno l’ordine di girare in bicicletta per inquinare meno (sono biciclette elettriche), gli autobus sono alimentati a bio-disesel (ricavato dall’olio delle mense e delle famiglie che portano l’olio alimentare usato al centro di raccolta comunale), c'é una fontana pubblica che eroga l’acqua minerale frizzante, la raccolta differenziata è porta-porta, un centro di raccolta dei rifiuti alimentari per creare compost che poi viene utilizzato per il verde comunale, un distributore di prodotti senza imballaggio con stimolo per vendere senza imballaggio ai negozi locali, circolano gli “eco-Euro” che premiano le “buone pratiche locali” e con questi eco-Euro si puó comprare prodotti del commercio equo-solidale nei negozi. Corchiano ha 4.000 abitanti: un buon esempio tra gli ottomila comuni italiani.

In attesa di novitá locali, si continuerá a monitorare cosa succede nelle classifiche dei comuni, naturalmente sempre con un occhio alla lettera P…

6 commenti:

Anonimo ha detto...

...ci si poteva impegnare di più, e lo dico sia ai cittadini che all'Amministrazione...ALTRA OCCASIONE PERSA
bepine

Anonimo ha detto...

La classifica del Messaggero si riferisce ai dati di raccolta del 2008.

Anonimo ha detto...

In base al regolamento verrà assegnato un euro per residente nei Comuni con percentuale di differenziata compresa tra 45,01 e 55%, 2 euro nel range 55,01-65% e così via fino ad arrivare a 5 euro per indici inclusi tra 85,01 e 100%. Son soldi! Su 4000 abitanti con un 85% si potrebbero ricevere 20.000 Euro. Il comune di Ponte delle Alpi arriva già a oltre il 90% di differenziata.

Anonimo ha detto...

ce menebighis!

Anonimo ha detto...

domande giuste. Io aggiugerei: quali sono gli obittivi di un comune? Oltre al patto di stabilitá s'intende. Esistono dei criteri per valutare la qualitá del servizio e delle apposite classifiche?

Anonimo ha detto...

ma dove le andate a pescare tutte queste belle notizie! Dibattito Morsanese for president!

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune