domenica 12 dicembre 2010

Meridiane sui campanili: sguardi all'insú per l'arte del sole

Passando da Castelmonte, abbiamo notato qualcosa di interessante sul campanile del santuario. Si tratta di una meridiana ma non di una meridiana qualsiasi, perché leggendo la targhetta che la descrive, si capisce che é opera dello scultore (che abita lungo la strada che porta a Morsano) Eligio D'Ambrosio.

Le sue meridiane sono famose in tutto il bacino del Friuli e delle Alpi Giulie e chi ha l'occhio fino ormai le nota, siano esse ad Aiello o sul campanile di Palmanova o della chiesa del Monte Lussari o del Monte Santo (Slo).

Quello che peró salta di piú all'occhio non é il luogo dove le meridiane ci sono bensí dove le meridiane non ci sono: i campanili di Castions e Morsano...
La torre campanaria del Santuario di Castelmonte



Si nota la meridiana

Ci si avvicina e si può apprezzare lo stile di Eligio



4 commenti:

bonifiche teresiane aquileia ha detto...

Ciao, visto che vi interessano le questioni locali, guardate questo documento che parla di bonifiche della bassa all'epoca di Maria Teresa d'Austria

Anonimo ha detto...

la storia ci insegna che nessuno è profeta in patria

Anonimo ha detto...

gia', Nemo propheta in patria sua

Anonimo ha detto...

Se volete far conoscere le vostre merdiane (che meridiane non sono ma si tatta di orologi solari) potete inserirle nell'atlante mondiale delle meridiane: www.sundialatlas.eu.
Vi consiglio anche di visitare il sito www.solariaopere.eu dell'unico gnomonista professionista italiano.

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune