lunedì 4 aprile 2011

Con Fatalismo und Rassegnazionen: Ich bin ein Morsaner...

Ich bin ein Oronzo
E' stato un fine settimana di fuoco in cui alcuni paesani hanno assistito all'eloquio di Vittorio Sgarbi a Udine e di spunti per una serie di spritz debates al fulmicotone ce ne sono e magari li riprenderemo nel prossimo futuro.

Oggi peró le news da bancone sono dominate dallo show di uno statista che, per ragioni di opportunitá politica (come direbbe un sofista morsanico nostro corrispondente dal borc di sore), non nomineremo perché sappiamo che ci legge ogni giorno e che é modesto e riservato almeno quanto i nostri blogger.

Dunque, lo statista ha detto "io sono un Lampedusano" in risposta alle apprensioni della popolazione locale vessata dagli eventi dell'improvvisa ondata migratoria dalla Tunisia. Le promesse, piú o meno di Stato, hanno incluso la realizzazione di un campo da golf, un "piano colore" per far diventare l'isola colorata come Portofino, un casinó, una zona franca dal punto di vista fiscale e tante altre cose di cui abbiamo perso il conto.

Ebbene, i morsanesi sono gente sveglia e pratica e in osteria é giá partita l'iniziativa "Ich bin ein Morsaner" che riprende la celebre frase di Kennedy "Ich bin ein Berliner" (poi diventanta appunto anche "Ich bin ein Lampedusaner") e vuole celebrare l'opportunitá dell'avere l'attenzione degli statisti.

Il piano é semplice, se in situazioni normali nessuno ti caga, per avere golf, casinó, zona franca fiscale ecc. ecc. tutte in un colpo, basta che ci sia un'emergenza trasmessa in tivvu che quindi diventa anche un'emergenza mediatica. Ovviamente l'emergenza viene risolta, qualcuno che conta compra casa qui e poi arrivano lautissime promesse.

Quindi, per rilanciare il nostro Paese (con la P maiuscola, cioé Morsano) sulla scena internazionale ci vorrebbe un'emergenza. Si, ma quale? Le immondizie sono ormai un cliché, i terremoti abbiamo giá dato, afta epizotica e epidemia di colera giá avute in passato, immigrati clandestini sono pochi (solo un paio di castionesi sposati qui), bisogna pensare qualcosa di grosso...

Siamo friulani e da bravi fatalisti siamo certi che prima o poi qualcosa ci succederá e anche noi avremo uno statista che dirá fiero "Ich bin ein Morsaner!"

Prosit!





9 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi pare che Gasser abbia la pronuncia giusta per dire "ich bin ein Morsaner"

Anonimo ha detto...

Anonomissimo
A Morsano potrebbe esserci un'emergenza solo se tocchi la statua di S. Pellegrino!

Anonimo ha detto...

post da incorniciare ragazzi!

Anonimo ha detto...

Anonimissimo
Certo. Perchè, nel mezzo di un'incrocio ti pare un luogo adatto?

Anonimo ha detto...

per un pellegrino si! Fosse Santa Barbara la metteremo in armeria ma san pellegrino va in una strada no?!?

Anonimo ha detto...

Spostiamo la statua!

Anonimo ha detto...

Anonimissimo
Giusto!
Ma i commenti mica finiranno qui spero... Un po' di polemica selvaggia niente?
Non interessa neanche San Pellegrino vedo!...

Bruceremo le chiese ha detto...

Bruceremo le chiese

Bruceremo le chiese e gli altari
bruceremo i palazzi e le regge
con le budella dell'ultimo prete
impiccheremo il papa re

Rivoluzione sia,
guerra alla società
piuttosto che vivere così
meglio morire per la libertà.

E il Vaticano brucerà
e il Vaticano brucera
e il Vaticano brucerà
con dentro il papa!

E se il governo si opporrà
e se il governo si opporrà
e se il governo si opporrà
rivoluzione!

Rivoluzione sia
guerra alla società - la società
piuttosto che vivere così
meglio morire per la libertà

Sono stato sul Monte Amiata
dove è morto Gesù Cristo
anca lu l'era un socialisto
e morì per la libertà

Prete prete tu mi farai morire
prete prete tu mi farai morir
mi farai morir

È una bugia ha detto...

«Villa di Lampedusa a Berlusconi?
È una bugia, conosco il proprietario»

Post più popolari di sempre

Post Più Popolari negli Ultimi 30 giorni

Post più popolari questa settimana

Seguici via email

Debito Pubblico

Spread BTP-BUND

Prezzo dell'Oro

Statistiche del Comune